I migliori materassini autogonfiabili

Sempre più spesso si trovano in giro materassini autogonfianti di buona qualità, e stanno scendendo i prezzi: se prima questa tecnologia era riservata solo ad alcuni produttori di alto livello, oggi è possibile trovare materassini autogonfianti economici sui principali canali di vendita online.

Ma fanno davvero il loro dovere? In questo articolo vi consiglio i migliori materassini autogonfiabili, tentando di proporre soluzioni diverse per le diverse tasche.

Migliore materassino autogonfiabile: cosa guardare

Ho già dedicato un articolo per capire come funzionano i materassini autogonfiabili, e vi consiglio di leggerlo: ci trovate una serie di pro e contro e qualche consiglio su come usarli al meglio. In fondo a quell’articolo avevo scritto anche una lista di buoni prodotti in questa categoria, ma ora voglio ampliarla e spiegarvi meglio le varie opzioni disponibili.

Ecco qui un elenco dei materassi autogonfianti che mi piacciono di più. L’ho creata a partire da esperienze personali e di amici, ma anche basandomi sulle opinioni sui materassini autogonfianti che si leggono sui forum (naturalmente tenendo in considerazione solo le idee di chi ne capisce di più).

Il miglior materasso autogonfiabile

Il leggero materasso autogonfiante APEX.

Bene, se volete il meglio del meglio in questo campo direi che abbiamo praticamente finito: prendetevi questo modello della Thermarest e poi ringraziatemi. Si tratta di un materassino molto compatto e soprattutto molto leggero, e ogni volta che lo guardo bene non riesco a rendermi conto di come abbiano fatto a tenere tutto in dimensioni così ridotte. Sì, perché questo materassino autogonfiante è piccolissimo quando chiuso (le dimensioni sono di 28x12cm), ma al momento dell’apertura diventa quasi un letto di casa… Lo spessore infatti è di 5cm, e tiene molto bene il caldo con un valore di isolamento (R-value) di 4.

Chiaramente da qualche parte ci deve essere un difetto, e infatti il prezzo non è dei più economici. Però se volete un autogonfiante spesso e con dimensioni generose, e volete pure riuscire a ripiegarlo in uno spazio che è corrispondente a quello di una borraccia da un litro, più o meno, dovete considerare che la tecnologia usata e le tecniche produttive sono costose.

Se non l’avete capito, il miglior materassino autogonfiabile è questo: se avete il budget giusto prendetelo e dormirete belli tranquilli.

Thermarest Prolite Plus

Questo materassino lo avevo consigliato nell’articolo precedente sul tema perché l’avevo provato ed è veramente buono (anzi, in realtà lì c’era la versione Thermarest Prolite non Plus).
Rispetto a quello che vi ho consigliato sopra c’è minor spessore, infatti arriviamo a circa 3,8cm, ma comunque un ottimo R-value di 3,4, quindi diciamo che siamo tranquilli anche con clima freddo.
Il peso è intorno ai 650 grammi, e il volume occupato quando lo chiudete è a occhio il doppio del modello di Thermarest di cui sopra, e forse qualcosa in più: diciamo 3 litri, secondo me. Qui trovate altre specifiche.

Tutte queste differenze però ci permettono di risparmiare un bel po’, e infatti il prezzo (al netto di offerte specifiche) è praticamente della metà. Ci si perde qualcosa in compattezza e peso, ma se avete la forza per portarvi dietro quei 200 grammi in più, e non avete paura di uno spessore leggermente ridotto da aperto, potete tranquillamente tenerlo in considerazione. Cascate comunque in piedi.

Ah, c’è anche in questa colorazione che è davvero molto bella, se proprio vi interessa essere modaioli.

Materassino autogonfiante ultraleggero

Ho dato questo titolo al materassino autogonfiante di Nordisk che vi suggerisco perché qui siamo nel campo dell’ultraleggero, ma il prezzo è ancora ragionevole (certo, ragionevole per noi pazzi che andiamo a dormire nei boschi, magari dopo 20km di cammino).

Si tratta di un materassino autogonfiante a forma di mummia – così si risparmia peso – che arriva a pesare 340 grammi circa e che ha un R-value di 2.3 con un volume di circa 2.8 litri (da specifiche). L’unico piccolo problema è che è leggermente corto, con i suoi 178cm, e sinceramente non capisco perché siano stati così avari… Una ventina di grammi in più si potevano sopportare tranquillamente!
Comunque se siete appassionati di ultralight e volete spendere il giusto, questa è una bella soluzione.

L’unico posto dove l’ho trovato in Italia (in America sono più famosi) è su Amazon, a questo indirizzo.

Vango, materassino invernale

Qui siamo in un ambito completamente diverso da tutti gli altri, ma per completezza mi sembra giusto segnalarvi questo ottimo materassino autogonfiante. Si tratta di un materasso invernale, o da accampamento, o da comodoni: in pratica se volete un isolamento molto elevato dal terreno e volete pure dormire con un bello spessore sotto la schiena, compratevelo.
L’unico problema è che potreste fare più fatica prima di dormire: il peso è appena inferiore ai 3kg, quindi bisogna fare un calcolo… D’altronde se andate in moto o in bici allora non sarà un grossissimo problema. Ecco, potremmo anche considerarlo un materassino per cicloturisti che se la vogliono prendere parecchio comoda. Per chi non la conoscesse, Vango è un’ottima marca britannica (se non sbaglio irlandese) che è specializzata in materiali per i climi rigidi, sia in ambito tende che per tutto il resto. Il prezzo è molto buono.

Buon marchio, ma economico

Non so se questo è un avanzo di magazzino o che altro, ma per una cifra del genere difficilmente si trova di meglio.
Non so quanto Sea to Summit sia una marca conosciuta in Italia, ma all’estero in fatto di materassi autogonfianti e in generale di materiale per il trekking è al livello dei marchi più blasonati.
Qui siamo su un materassino che pesa circa 700 grammi, ha un R-value di 3 e dimensioni da aperto abbastanza generose.

Purtroppo ha dimensioni un po’ generose anche da chiuso (26x16cm di diametro) ma d’altronde per un prezzo vicino ai 50€ vi sfido a trovare qualcosa di meglio. Come detto sopra, non sono sicuro che questo prezzo rimanga lo stesso per un bel po’, magari finiscono. Quindi chiedo perdono ai visitatori del sito che arriveranno qui tra qualche tempo, dopo la scrittura del post, perché magari gli ho fatto venire l’acquolina in bocca e poi si trovano con niente in mano…

Consigliatissimo per chi vuole qualità alta ma non se la sente di spendere gran soldoni.

Autogonfiante economico

Se volete spendere davvero poco forse questa è l’alternativa migliore. Intendiamoci bene: non si arriva alle prestazioni dei migliori materassini autogonfianti, ma si spende molto poco e può essere un ottimo modo per fare una prova, oppure se volete un materassino autogonfiante per campeggio.
Il problema principale, più che il peso che comunque sfiora il kilogrammo, riguarda le dimensioni di questo prodotto quando lo chiudete. Se fate le cose per bene riuscite a chiuderlo a una larghezza di circa 25cm per un diametro di circa 20cm: insomma se avete spazi davvero ridotti potreste essere costretti a spendere di più. Lo spessore da aperto comunque comincia ad essere soddisfacente, con 4cm sotto la schiena si dorme abbastanza bene. E come detto il prezzo è ottimo per le caratteristiche che presenta.


Una piccola nota finale: esiste un materassino autogonfiante Lidl a marchio Crivit che a volte viene consigliato, e per curiosità me lo sono andato a guardare. Beh, se avete proprio bassissime pretese potete anche tenerlo in considerazione, ma è molto pesante e molto ingombrante. Personalmente preferirei spendere una decina di euro in più e comprarmi qualcosa di migliore!

4 opinioni riguardo a “I migliori materassini autogonfiabili

  1. Il modello thermarest che dici migliore, all’inizio dell’articolo, non è un materasso að aria, cioè non autogonfiante?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *