Sea To Summit Thermolite Reactor: un saccoletto speciale

Oggi vi parlo di un saccoletto speciale, molto interessante per chi vuole migliorare le capacità di resistenza al freddo del suo sacco a pelo senza gravare troppo sulla schiena. Si tratta del Sea To Summit Reactor Extreme Thermolite. 

Un nome lungo per un oggetto molto piccolo, che promette grandi cose.

Sea To Summit Thermolite: cosa è

Di cosa stiamo parlando in questo caso? Di un saccoletto, certo, ma di un saccoletto che è costruito per aumentare la temperatura di comfort del sacco a pelo.

In sostanza funziona così: semplicemente come un qualsiasi sacco letto, di quelli in cui ci si infila prima di entrare nel sacco a pelo, fa da guaina al corpo. Ma c’è da tenere in considerazione il materiale di cui è fatto, che si chiama Thermolite.
Questo tessuto è pieno di fibre cave che garantiscono un ottimo isolamento del corpo dall’esterno e che mantengono comunque una leggerezza incredibile.

sacco letto Sea To Summit Thermolite Reactor

Caratteristiche tecniche

Partiamo dal peso: meno di 400g, e non è niente male per i risultati che è in grado di dare.
Il Reactor Extreme Thermolite è disponibile in una misura unica, con altezza di 210cm e larghezza di 90cm e colorazione arancione (ottima per l’individuazione).
La forma è quella tipica “a mummia” dei sacchi a pelo per il freddo estremo, perché garantisce un miglior isolamento.
Le dimensioni da chiuso sono molto compatte e lo si riesce a infilare in qualsiasi angolino dello zaino:

La caratteristica principale che viene promessa con questo sacco letto è quella di aumentare di 14°C la temperatura di comfort del sacco a pelo in cui viene inserito. Ma è davvero così?

Come funziona?

Sea To Summit promette prestazioni davvero interessanti, ma nelle mie prove (molto molto empiriche, ovviamente) devo dire che questo sacco letto non le mantiene del tutto.
Certamente quando lo si usa in abbinamento a un buon sacco a pelo la differenza si sente, e secondo me la temperatura di comfort la alza sul serio.
Ma di circa 8-10°C, e non dei 14° promessi.

E allora serve? 
Secondo me sì, e molto. In generale porto sempre con me questo sacco letto quando so che avrò delle condizioni un po’ fredde durante la notte, e il bello è che non devo portarmi dietro un peso eccessivo, consentendomi di risparmiare in termini di peso (e anche di soldi!). Un sacco a pelo per condizioni estreme pesa parecchio e costa moltissimo, mentre con questo saccoletto di Sea To Summit si scende di peso e si risparmia perché il prezzo non è niente male.

Naturalmente bisogna fare una precisazione: questo sacco letto da solo non serve a molto. Non ha le stesse caratteristiche di un sacco a pelo e deve essere usato con quest’ultimo perché serve solo a ridurre la dispersione di calore.
Ma se volete completare la vostra attrezzatura per il periodo autunnale e invernale io lo terrei in considerazione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *