Colonna d’acqua e impermeabilità

Voglio parlarvi oggi di un concetto su cui si fa spesso confusione, e che viene normalmente usato per valutare le caratteristiche di impermeabilità di un tessuto, in particolare per quel che riguarda le tende o i vestiti.
Si tratta del numero della colonna d’acqua, espresso in mm. Secondo me è un numero fuorviante, e ne ho lette di tutti i colori in rete.

Il discorso è semplice, ma bisogna fare attenzione.

Cosa è la colonna d’acqua

La colonna d’acqua è la misura dell’impermeabilità di un tessuto e viene effettuata usando una vera e propria colonna cilindrica alla cui base è posto il tessuto da testare, e aggiungendo man mano nel cilindro dell’acqua distillata.
La colonna d’acqua è misurata in millimetri, e il suo valore corrisponde alla quantità di acqua che un tessuto è in grado di sopportare prima che l’acqua stessa passi da un lato all’altro del tessuto.

È quindi una misura statica che non tiene in considerazione le condizioni normalmente presenti durante un qualsiasi temporale: durante la pioggia può esserci vento, aumenti o diminuzioni delle raffiche, un ristagno dell’acqua in alcuni punti e uno scivolamento (si spera dappertutto, in realtà!) in altre. E poi ci sono le cuciture, i punti di aggancio, le zone a contatto con la paleria…

Capite bene perchè secondo me questo della colonna d’acqua è un numero da tenere presente solo tra tanti altri.

La colonna d’acqua funziona?

Se dovessi essere estremamente sintetico potrei rispondere con un bel no.

Naturalmente è una mia personalissima opinione ma, per elaborare meglio, io direi che quello della colonna d’acqua è solo un valore indicativo che secondo me non deve essere tenuto troppo da conto nella valutazione di una tenda al momento dell’acquisto.

Tanto per farvi un esempio, ci sono tende molto belle come le MSR (io ne ho una, ne parlo qui come della mia tenda per trekking da due posti) che in alcuni modelli hanno dei valori di colonna d’acqua molto bassi, ben più bassi di quelli consigliati in alcune pagine della rete.

Si dice spesso, infatti, che bisogna avere un tessuto con colonna d’acqua superiore a 3000, per stare tranquilli. Eppure tende come la Hubba Hubba NX (questa qui, ottima tenda leggerissima) hanno un telo esterno da 1200mm…
Secondo voi un’azienda seria si mette a fare delle tende senza la necessaria capacità di resistere all’acqua?

Secondo me no, e possono dimostrarlo i litri e litri di acqua che la mia tendina ha preso in tutte le situazioni, con il freddo e con il caldo, con vento e senza… Eppure secondo alcuni in rete tende di questo genere non dovrebbero nemmeno esistere!

Altra cosa che ho notato è che ad esempio Decathlon, tra i vari produttori di tende, spesso non usa il concetto di colonna d’acqua per definire l’impermeabilità delle sue tende, ma un parametro complessivo che tiene da conto la durata dell’esposizione all’acqua e l’intensità della precipitazione. Giusto per fare un esempio, una tenda come questa che è tra le più vendute da Decathlon. Ecco, non so se questo sia un metodo definitivo, ma mi pare più efficace.

Ancora più efficace è testare da sé i materiali, o fidarsi di amici o di siti affidabili (come spero possa essere anche il mio…). Che ne dite?

 

 

 

3 opinioni riguardo a “Colonna d’acqua e impermeabilità

  1. Ciao, questo tuo articolo è stato veramente tempestivo.
    Sono alla ricerca di una tenda da trekking 2 posti ed un paio di giorni fa ho letto il tuo articolo sulla MSR Elixir 2.
    Incuriosito, ho voluto approfondire le caratteristiche di questa tenda confrontandole con modelli di altre marche ed effettivamente ho riscontrato – con una certa perplessità – una notevole differenza tra i mm della colonna d’acqua delle MSR (Elixr e Hubba Hubba) e di quella di altre tende.
    Il tuo articolo ha chiarito i miei dubbi sul tema colonna d’acqua/impermeabilità, grazie!

    P.S.: ne approfitto per chiederti un parere sui modelli Salewa litetrek II e Salewa litetrek II PRO. Cosa ne pensi di queste due tende? Ritieni che le MSR (Elite o Hubba Hubba) siano più complete?

    1. Ottimo, io alla fine faccio ricerche sui miei stessi dubbi, per cui mi viene facile usare questo sito come un taccuino a volte 🙂

      Sul tuo PS: sinceramente non conosco la Elite, mai vista né sentita. Per quanto riguarda le Salewa sono sicuramente ottime tende, come dicevo a un altro lettore secondo me sono un po’ troppo complicate da montare ma certamente buone. Hanno comunque il vantaggio che puoi montare il sottotelo contemporaneamente al sovratelo, così non bagni il primo in caso di pioggia. Per contro la Hubba Hubba è un pelo più grande e più alta, cosa secondo me importante. Comunque scelga cascherai in piedi! (io se dovessi prendere MSR comunque prenderei la Elixir II, però)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *