La semplicità del tarp

Quando si vuole viaggiare molto leggeri, una tenda ultraleggera non è certamente l’opzione più economica e facile da praticare. Avete mai pensato al tarp? Dalle nostre parti non è molto conosciuto, ma questo accessorio può fare al caso nostro in molte occasioni. Proviamo a scoprirlo.

 

Che cosa è il tarp

Il tarp è semplicemente un telo impermeabile che può essere fissato tramite cordini ad alberi o ai nostri bastoncini da trekking.
È un buon sostituto della tenda quando si ha bisogno di viaggiare molto leggeri e si è sicuri di avere a disposizione dei punti a cui fissarlo, anche solo due, o se si sta camminando con dei bastoncini. Tra l’altro esistono anche dei tarp di “nuova” concezione che assomigliano molto ai teepee dei nativi americani e che hanno bisogno di un solo palo per essere montati e risultano molto semplici.

Un tarp che si può montare usando un solo bastoncino da trekking

Ma perchè bisognerebbe decidere di preferire questo telo a una normale tenda da trekking? Ci sono molti motivi validi, e ve li elenco qui.

I vantaggi del tarp

•Semplicità di montaggio
Un tarp necessita solo di due alberi. Si può utilizzare anche con uno solo, o semplicemente con i bastoncini da trekking, o con due legni, o addirittura usando solo delle grosse pietre per fissarlo a terra.
Basta conoscere un paio di nodi per poterlo montare rapidamente.

•Facilità di posizionamento
Se usate un tarp in abbinamento ad un’amaca non dovete preoccuparvi di quello che sta sotto al vostro tetto, a livello del terreno: potete piazzare il tutto su fondi scoscesi, o sassosi. L’importante è avere degli appigli e avrete protezione assicurata dagli agenti atmosferici.

•Peso e spazio ridotti
Trattandosi di un semplice telo trattato con impermeabilizzazione, il tarp è molto leggero e soprattutto compatto. Non credo esistano tende più leggere di un qualsiasi tarp… Ecco perché questa sistemazione è la preferita da chi ha un po’ di esperienza e fa trekking di più giorni volendo viaggiare leggero.

•Basso prezzo
Come è logico che sia, un telo con dei punti di ancoraggio costa poco! Anche se in materiale tecnico e di alta qualità (dopotutto deve riuscire a sopportare pioggia e a non strapparsi col vento forte) nessun tarp costerà più di una tenda decente.

•Vivibilità massima
Rispetto a una qualsiasi tenda classica, il tarp è molto vivibile perché non ha paleria, non ha limiti di altezza e nella maggior parte dei casi permette di accendere un fuocherello (o un semplice fornello) anche quando piove. Può ospitare più persone con comodità, e se vi piace la vita davvero all’aria aperta è l’ideale!

Tarp fissato ad alberi
Un tarp sospeso. Sotto al telo c’è moltissimo spazio e la protezione dalla pioggia è assicurata

 

Come si monta un tarp

È veramente difficile rispondere a questa domanda, perché ci sono tantissimi modi per montare un tarp: per decidere come farlo dovete tenere in considerazione il terreno in cui vi trovate, il tempo che avete a disposizione e il materiale che avete a portata di mano.

Intanto vi lascio qui un video che mostra quella che è la maniera probabilmente più semplice di montare un tarp: fissandolo a un paio di alberi e tensionandolo al terreno con dei picchetti improvvisati.

Come potete vedere è davvero molto semplice montare un tarp, e lo si può fare usando pochi pezzi di corda un po’ elastica. È un modo di vivere la natura che mi piace davvero molto.

Un paio di tarp acquistabili online

Veniamo ai consigli per gli acquisti!
Vi dico subito che qui sotto proporrò dei tarp economici ma buoni: per il materiale più costoso c’è sempre tempo, ma io credo che in particolare nel caso di un telo si debba privilegiare la semplicità.
In generale io cerco sempre di comprare da Amazon, così quando non sono soddisfatto faccio il reso senza problemi, e poi le spedizioni sono veloci: anche in questo caso vi consiglio prodotti provenienti da questo store.

DD Tarp 3x3m

Le ottime fettucce rinforzate di questo tarp

Questo tarp ha parecchi vantaggi, ma il principale è che è ben fatto e non vi lascerà a piedi. Ha gli angoli rinforzati in maniera corretta (molto importante) un’ottima capacità di repellenza dell’acqua, un peso ridotto (meno di 800g) e dimensioni generose per una persona, buone per due. E poi è prodotto in UK, e questo vorrà pur dire qualcosa in termini di resistenza alla pioggia, no?
L’unica cosa che mi spiace è che non viene fornito di cordino e picchetti, ma in fin dei conti per questo prezzo ce lo si può aspettare. In più a me piace assemblare i set secondo le esigenze specifiche, e quindi spesso sostituisco corde e picchetti delle tende…

Tarpfox da 3 metri

Non vi metto nemmeno una foto perché è molto simile al DD di cui sopra (plagio???). Però vi consiglio di guardare le immagini qui perché rendono l’idea di quanto bene sia fatto questo telo, nonostante il prezzo veramente basso.
Certo non è un marchio conosciuto, ma secondo me fa bene il suo lavoro e ve lo posso dire perché ce l’ho e l’ho anche consigliato ad un amico molto esigente in fatto di attrezzatura tecnica. È uno di quelli che in genere compra solo il meglio del meglio, ma stavolta l’ho convinto a stare basso coi prezzi e non se n’è pentito.

Purtroppo questo tarp non è più disponibile dove l’ho trovato, vi consiglio come alternativa QUESTO che è molto buono.


 

L’alternativa al tarp: la tenda-tarp!

Premetto che questa tenda non l’ho provata personalmente (in un altro post potete leggere qual è quella che ho scelto io) ma ve la faccio presente per vari motivi: il primo è che ho avuto modo di vederla di persona perché mi aveva incuriosito, il secondo è che ce l’ha una persona di cui mi fido molto e me ne ha parlato in termini molto positivi. Il terzo è che è davvero incredibile che a un prezzo del genere si possa trovare una soluzione così avanzata.
Eccola qui:

La tenda tarp di Geertop

Quella che potete vedere nella foto è una tenda di Geertop che trovate qui, e che è un ottimo modo per avvicinarsi alla filosofia tarp senza troppi problemi.
Parlando di caratteristiche tecniche salta subito all’occhio il peso, inferiore al kilo e che vi sfido a trovare in una tenda da un posto così spaziosa e di qualità (sì, perché la qualità c’è tutta). E non parliamo di una tenda superminimalista: ci sono sopratelo e zanzariera.

Come fa a permettersi un peso così ridotto? Semplicemente eliminando la paleria: il punto centrale più alto della tenda è sostenuto da un singolo bastoncino da trekking in modalità solo sopratelo, e da due bastoncini messi leggermente divaricati in modalità sopratelo+zanzariera.
Tra l’altro, se siete sicuri di avere sopra la testa un albero quando vi accampate, e non siete abituati a portarvi i bastoncini, potete fissare la cima della tenda a un cordino legato a un ramo alto: più leggero di così non ce n’è.
E l’idea è proprio quella di permettere l’esperienza tarp, con tutti i suoi vantaggi – primo tra tutti il peso, senza la sensazione un po’ strana di essere coperti solo da un telo: c’è chi non la ama (io invece sì!).

C’è anche in versione blu, nel caso vogliate essere più discreti.


 

Insomma, penso di aver detto tutto sul tarp. Voi che ne pensate? Lo usate? Ci state ragionando sopra?

 

2 opinioni riguardo a “La semplicità del tarp

  1. Ciao, grazie per l’articolo! però tutti i link rimandano al tarpfox su Amazon (tra l’altro non più disponibile, purtroppo).
    Saluti!

    1. Grazie a te per la segnalazione, ho trovato un’alternativa su Amazon (però gli altri link mi sembra fossero corretti). Se ci sono ancora problemi fammi sapere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *